Dianne Reeves in concerto

Official-Photo-1-625x416Dianne Reeves si esibisce stasera, mercoledì 15 luglio all’orto botanico di via Golgi 18 a Milano in chiusura della rassegna Il Ritmo Delle Città, un’interessante kermesse che ha portato in città star internazionali come Randy Brecker, Gonzalo Rubalcaba, Valery Ponomarev, Keith e Julie Tippett, Mike Mainieri, assieme a formazioni e solisti italiani come l’Artchipel Orchestra di Ferdinando Faraò, Fabrizio Bosso, Mario Rom Interzone, Rudi Manzoli Evolving Trio e altri ancora.
Stasera la cantante di Detroit si esibirà con Peter Martin (piano), Romero Lubambo (chitarra), Reginald Veal (contrabbasso) e Terreon Gully (Batteria)

Amo Dianne Reeves, è una delle mie cantanti preferite, con quel suo timbro da contralto, dolce e grintoso, anche se sono più legato alla prima parte della sua carriera, fino alla metà degli anni 90, (a quell’epoca, nella mia personale classifica, se la giocava con Anita Baker, persasi miseramente per strada dopo poco) il decennio in cui soleva sperimentare con la voce e con gli strumenti, grazie anche ai buoni uffici del cugino George Duke, che interveniva come produttore, arrangiatore, compositore, con la sua ghenga di virtuosi della fusion. Successivamente la Reeves ha messo la sua splendida voce al servizio di un jazz mainstream di alto livello, ma più manieristico per certi versi, che le ha dato sicuramente fama e onori, ma non le ha più permesso di sfoggiare quello smalto improvvisativo così originale, che me l’aveva fatta preferire tra molte altre. Dischi come l’eponimo del 1987, Never Too Far del ’90, le Palo Alto Sessions — raccolta di registrazioni ancora precedenti, forse immature, ma strepitose per l’entusiasmo giovanile che esprimevano — I Remember del ’91, restano delle vere gemme del jazz moderno.
Più recentemente, le collaborazioni con Wynton Marsalis, Arif Mardin, la Chicago Symphony Orchestra, i Berliner, il lavoro per il cinema con George Clooney in Good Night and Good Luck, l’hanno spedita nel firmamento delle star globali con diversi Grammy Award nel proprio palmarés.
Negli ultimi anni Reeves ha effettuato tour mondiali con diversi progetti compreso uno dal titolo “Sing The Truth” un omaggio musicale a Nina Simone che vedeva la partecipazione anche di Lizz Wright e Angelique Kidjo.
Si è esibita più volte alla Casa Bianca compresa la cena di stato del presidente Obama  per il presidente della Cina, e in occasione del Governors’ Ball.
L’ultimo album della Reeves ha vinto il Grammy come Migliore Performance Jazz Vocale.
Beautiful Life è il suo primo disco in  5 anni, prodotto da Terri Lyne Carrington e vede la presenza di ospiti come Gregory Porter, Robert Glasper, Lalah Hathaway e Esperanza Spalding. A gennaio di quest’anno Reeves ha partecipato assieme a Paul Simon, James Taylor e Bobby McFerrin ad una serata tribute a Michael Brecker al  Jazz at Lincoln Center.

Giulio Cancelliere

Biglietto intero € 25,00 + prevendita
Biglietto ridotto Area M Card € 12,50 + prevendita
Info concerti:
02/95334292 – 3316085877
http://www.area-m.it
FB: areamusicamilano
Twitter: areamusicami
Prevendite: www.ticketone.it  e www.vivaticket.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...